Gli otto consigli degli esperti per una vita meno salata (e più sana)

Scritto da Barbara il 21/03/2017 – 19:30 -

Quest’anno il tema scelto è “Salt: the forgotten killer“, ossia “sale: il killer silenzioso”. Sto parlando della settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale, la campagna di sensibilizzazione sui danni “silenziosi” provocati dall’abuso di sodio (come l’ipertensione o le malattie cardiovascolari) in programma dal 20 fino al 26 marzo e proposta dalla World Action on Salt and Health – WASH.

Un buon modo per ridurre il sodio è quello di mescolare il sale con ingredienti sapidi come il sesamo oppure le erbe aromatiche: in questo articolo “Più sapore, meno sale“  trovate tante ricettine semplici da fare in casa.

E poi, gli esperti dell’Adi, l’Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica, sempre in occasione della settimana mondiale, raccomandano una serie di consigli per ridurre il consumo di sodio nei pasti a casa e fuori casa. Eccoli qui.

Gli otto consigli degli esperti Adi per consumare meno sale
1 Quando scegli il panino, preferisci o richiedi pane a basso contenuto di sale.
2 Non eccedere con i condimenti come salsa di soia, ketchup o senape.
3 Quando cuoci la pasta aggiungi meno sale in acqua e fallo sempre all’inizio dell’ebollizione.
4 Insaporisci i cibi e le verdure con erbe aromatiche, limone o spezie invece che il sale.
5 Durante gli spuntini preferisci frutta o yogurt al posto di merendine preconfezionate.
6 Quando mangi fuori chiedi sempre se è disponibile un piatto dove non abbiano aggiunto sale.
7 Se scegli un piatto già composto (cereali con verdura, insalatona, piatto unico) non aggiungere altro sale, se proprio non ce la fai aggiungi solo un pizzico di sale ma nella versione integrale o sale rosa dell’Himalaya.
8 Se un piatto è composto da preparazioni più salate, chiedi sempre l’alternativa o la possibilità di comporlo al momento con ingredienti per te più salutari.


Tags: ,
Postato in Diete e ipertensione, Fa’ la dieta giusta, News, Sos dietista | Nessun commento »

Aggiungi un commento