Il peso giusto? Una questione di ritmo

Scritto da Barbara il 17/06/2017 – 20:03 -

Approfittiamo del periodo favorevole per recuperare la linea, non solo mangiando sano ma cercando anche di rispettare i ritmi naturali dell’organismo.

Già il titolo, Resetting the circadian clock night boot metabolic health (“Resettare l’orologio biologico potrebbe migliorare la salute del metabolismo”) lascia capire l’argomento di questo bel lavoro pubblicato sulla prestigiosa rivista Jama. In effetti, durante gli ultimi 20 anni gli scienziati hanno ottenuto un quadro più chiaro dei meccanismi che mantengono sintonizzata la fisiologia umana al ciclo giorno-notte nell’arco delle 24 ore.

Ad esempio hanno scoperto che c’è più di un orologio biologico: il principale è situato nel cervello e gli altri più in periferia. Normalmente lavorano insieme ma quando perdono la sincronia tra di loro – a causa di stili di vita non rispettosi dei ritmi circadiani – arrivano i problemi per la salute. Due sembrano i punti principali da tenere in seria considerazione. Il primo riguarda l’importanza del sonno: chi dorme poco e male subisce un effetto a cascata sui vari sistemi di regolazione dell’organismo, rendendo più facile non solo il sovrappeso ma anche problemi di controllo della glicemia. Il secondo punto coinvolge la gestione del peso e riguarda la riduzione del periodo giornaliero durante il quale si assumono alimenti, che dovrebbe essere di 10-12 ore al massimo: questo richiede di cenare presto la sera.


Tags: ,
Postato in Diete dimagranti, News, Obesità, Sos dietista | Nessun commento »

Aggiungi un commento