Nelle donne dopo gli anta per non ingrassare il movimento batte la genetica

Scritto da Barbara il 31/05/2018 – 17:46 -

Care signore, se dopo i cinquanta ingrassate non date colpa alla genetica ma alla mancanza di movimento. In soldoni è questo il messaggio di fondo di una nuova ricerca da poco pubblicata su Menopause, la rivista della North American Menopause Society (NAMS).

In effetti, è abbastanza comune sentire le donne, specie dopo una certa età,  lamentarsi per l’aumento del punto vita e per quclhe chilo in più. Dando tutta la colpa alla predisposizione genetica e non allo stile di vita. Al contrario, questo nuovo studio sostiene che già nel periodo menopausale in poi diventa più facile che le donne superino l’eventuale predisposizione genetica all’obesità attraverso l’esercizio fisico.

Precedente ricerche avevano suggerito che l’influenza su peso si manifesta già a partire dall’infanzia fino alla prima età adulta. Tuttavia, ancora poco si sapeva di come questa influenza si modificasse andando avanti con l’età e quali strumenti la potessero contrastare.

Ebbene, grazie a questo studio effettuato su oltre ottomila donne comincia a emergere il fatto che più che lamentarsi conviene darsi una mossa e indossare le scarpe da ginnastica. Diciamo almeno dai 50 anni in poi. Secondo i risultati dello studio, difatti, nella fascia di donne più anziane esaminata (ossia con un età pari o superiore ai 70 anni) l’attività fisica ha superato in modo ancora più significativo la predisposizione genetica all’obesità.

Siamo nati con il nostro patrimonio genetico , tuttavia questo studio suggerisce che possiamo migliorare la nostra vita e la nostra salute con l’esercizio, indipendentemente dalla genetica“, commenta JoAnn Pinkerton, direttore esecutivo di NAMS. “Con il passare degli anni, per le donne è stato dimostrato che l’esercizio fisico migliora la massa muscolare, l’equilibrio e la forza ossea, rinvigorisce anche le cellule cerebrali, è associato a meno dolore artritico e migliora l’umore, la concentrazione e le capacità cognitive.”

Ovviamente, insime allo sport è anche importante seguire una dieta sana, controllata in grassi e zuccheri e che fornisca tutte le sostanze nutritive necessarie. Ma la dieta non era il focus di questa ricerca…


Tags: , , ,
Postato in Fa’ la dieta giusta, News, Obesità, Sos dietista | Nessun commento »

Aggiungi un commento