News: cosa mangiano i ragazzini fuori scuola?

Scritto da Barbara il 28/06/2016 – 12:26 -

Come mangiano i ragazzini fuori casa una volta che sono fuori dal controllo dei genitori? E quanto vengono attratti dal junk food – il cosiddetto cibo spazzatura dei fast food ma non solo – che trovano vicino alla loro scuola? Hanno cercato di rispondere a queste domande in modo serio i ricercatori di uno studio canadese pubblicato sul Canadian Journal of Public Health che ha coinvolto 654 studenti di età compresa tra 9-13 anni.  A ogni studente è stato affidato un GPS portatile per tenere traccia dei loro viaggi da e verso la scuola nel corso di due settimane. In particolare l’attenzione è stata puntata sulla frequentazione dei locali che vendono junk food e il relativo tempo di permanenza. Inoltre a ogni studente è stato chiesto di tenere un diario per registrare tutti gli acquisti di cibo. Ebbene, i risultati non sono per niente incoraggianti e probabilmente sono per la gran parte validi anche per i giovani italiani. È stato appurato che la vicinanza alla scuola influenza fortemente le scelte alimentari dei ragazzini, in particolare durante il ritorno a casa.  E che le ragazzine canadesi fanno acquisti “junk” ben due volte e mezza in più rispetto ai loro coetanei maschi, forse (si ipotizza) per una maggiore indipendenza economica dovuta all’usanza di lavorare come baby sitter. Quali le conclusioni dei ricercatori? Innanzitutto un forte invito alle autorità comunali di pianificare con attenzione le attività commerciali situate accanto alle scuole, visto il loro ruolo così influente, ed evitare la tipica concentrazioni di locali non proprio dispensatori di cibo sano. E poi di aiutare gli adolescenti a fare le giuste scelte non solo tramite percorsi di educazione alimentare ma anche grazie a una apposita app che ha già il nome: SmartAPPetite, utile per dare alternative sane ai ragazzini che escono da scuola affamati. Insomma: non esistono solo ciambelle fritte, hamburger e patatine…


Tags: , ,
Postato in Diete per bambini, News | Nessun commento »

Aggiungi un commento