Se mangiamo tanta carne rossa, l’assunzione di frutta e verdura ci protegge?

Scritto da Barbara il 28/12/2016 – 17:39 -

Lo sappiamo. Secondo la ricerca scientifica il consumo di una grande quantità di carne rossa è associato con una sopravvivenza più breve e un maggiore rischio di andare incontro a malattie cardiovascolare, tumori e mortalità per tutte le cause. Per fortuna è altrettanto noto che il consumo di frutta e verdura sia associato a una sopravvivenza più lunga e a un rischio di mortalità più basso. Ma allora, è possibile avere una compensazione tra i due effetti? È quello che si è domandato un gruppo di ricercatori svedesi, autori di uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition. Per cercare una risposta sono stati valutati i dati di oltre 74 mila persone già raccolti da due grandi studi di popolazione svedesi (Swedish Mammography Cohort e la Cohort of Swedish Men), nei quali i consumi alimentari sono stati valutati attraverso questionari. Ebbene, sono stati considerati sia i consumi di carne rossa che quelli di frutta e verdura, classificandoli  a un livello basso, medio e alto. E i risultati non tranquillizzano i carnivori:  i “gran” consumatori di carne rossa hanno mostrato un rischio di mortalità aumentato del 21%; un rischio di mortalità per malattie cardiovascolari maggiore del 29% ma nessun rischio maggiore di mortalità per cancro. E questi risultati non variavano rispetto al diverso consumo di frutta e verdura. Di conseguenza, i ricercatori hanno concluso che mangiare molta frutta e verdura non compensa i maggiori rischi che derivano da un’alimentazione ricca di carne rossa. Tuttavia, aggiungerei io, sempre meglio mangiarla in abbondanza, magari preferendo abbinare alla cotoletta una bella insalata mista (ricca comunque di principi salutari) come quella della foto al posto delle solite patatine fritte…


Tags: ,
Postato in Diete e tumori, Fa’ la dieta giusta, News, Sos dietista | Nessun commento »

Aggiungi un commento